Blog: http://socialradicale.ilcannocchiale.it

Roma e criminalità. Da Veltroni la solita ricetta buona per tutte le interviste.

Dopo l'allarme lanciato seriamente dal Segretario di Radicali Italiani, Rita Bernardini, autenticamente linciata per aver denunciato una probabile penetrazione di fenomeni di riciclaggio camorristico nelle zone centralissime di Roma, l'allarme criminalità a Roma si è dimostrato fondato. L'esponente Giro di Forza Italia ha girato un video choc nel quale vengono riprese le abitudini, tra il delinquenziale e il disagio, di giovani e meno giovani ritrovantisi, di notte, sotto casa del politico.
L'aggressione a Tornatore che ha rischiato di morire, subita a Roma nelle ore scorse, costituisce un altro campanello d'allarme.

Oggi è il turno della risposta politica di Valter Veltroni. Che dire ?
Il sindaco, evidentemente sotto i riflettori, ha proposto la solità ricetta, buona a destra come a sinistra, quella della "certezza della pena" contro chi delinque!



Il problema è che, assolvendo magistratura e forze dell'ordine, neanche lui ci dice come realizzarla questa benedetta "certezza della pena".
Lo si comprende, da primo candidato alla segreteria del Partito democratico, avrebbe dovuto innanzitutto affermare che il proibizionismo in tema di droghe ha fallito e costituisce solamente un approccio criminogeno che riduce le possibilità che le strategie sociali di formazione, educazione, assistenza e riduzione del disagio giovanile siano efficaci e incrementa il potere delle organizzazioni criminali che smerciano sostanze stupefacenti (capaci di controllare interi quartieri).
Ma non lo può dire altrimenti si trova perlomeno metà dell'oligarchia di centrosinistra contro.  
 

Pubblicato il 28/8/2007 alle 11.2 nella rubrica Legalità.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web